Listings in Agricultura & Alimentari

L'Italia ha una superficie di 302.071 chilometri quadrati.. Le aree classificate come “zone montane” coprono complessivamente il 35,2% della superficie così da incidere in modo significativo sulla distribuzione della popolazione.

L'agricoltura non è solo un'attività che fornisce alimentari alla società. L'agricoltura italiana ha sempre avuto e ha ancora un ruolo multifunzionale fornendo alla società materiali da costruzione, fibre, prodotti chimici, energia, servizi ambientali e tutela dell’ambiente.

Con l’aumento della popolazione e la diminuzione della disponibilità di fonti energetiche a basso costo, il ruolo multifunzionale dell'agricoltura diventa molto più importante e non può essere ignorato.

L'Italia è un paese ricco di risorse rare e risorse naturali. One of the key economic sectors of Italy is agriculture, around 2.1% of GDP. The agriculture of Italy is typical of the southern and northern divisions found within the European Union.

Le industrie agricole italiane, compreso il settore della lavorazione alimentare, dipendono fortemente dalle importazioni di materie prime. Il rendimento dell'attività agricola deve essere valutato, monitorato e migliorato, se necessario, per mantenerlo al massimo livello possibile.

Questo non è solo nell'interesse dell'agricoltore, ma anche nell'interesse della popolazione e della ricchezza economica di un paese. L'attività agricola è anche richiesta come fonte di energia (dalla conversione della biomassa) per sostituire il petrolio che si trova sempre più in calo.

L'agricoltura italiana può essere considerata leader in Europa in termini di prodotti di qualità certificata, l'export è passato da 33 a 41 miliardi di euro dal 2013 ad oggi.

La superficie complessiva italiana si estende per 302.073 chilometri quadrati (Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano esclusi), con un'estensione massima di 1.180 chilometri, da “Vetta d'Italia” a “Capo delle Correnti”, e una larghezza massima di 530 chilometri, dal Monviso a Tarvisio.

Da un punto di vista orografico, il Paese sembra essere prevalentemente caratterizzato da un territorio collinare (pari al 41,6% della superficie complessiva), seguito poi da montagna (35,2%) e pianura (23,2%).

Una prima caratteristica degna di nota dell'agricoltura italiana è la frammentazione. Le aziende agricole sono più di 3 milioni, per una superficie media di 7,5 ha. La piccola proprietà contadina è molto diffusa.

D'altra parte, l'agricoltura italiana è tipicamente concentrata a livello territoriale, anche in conseguenza dell'orografia. L'agricoltura produttiva è quindi concentrata in poche aree, con una forte segmentazione del prodotto.

Meno del 50% della superficie agricola è utilizzata per colture e altre produzioni; Il 18% è pascolo; Il 24% è dedicato al legno / forestazione.

La posizione centrale per l'agricoltura nel nord Italia è il Piemonte, la Lombardia e le regioni del Veneto dove l'acqua è relativamente abbondante e il riso può essere coltivato in campi allagati. Due stati regioni forti, Venezia e Genova acquisirono autorità nell'area mediterranea e stabilirono un fiorente commercio agricolo.

Nel 2017 l'Italia ha avviato la sua strategia per la bioeconomia volta a fornire una visione comune sulle opportunità e sulle sfide economiche, sociali e ambientali, e al rafforzamento della competitività del Paese e del suo ruolo nel promuovere la crescita sostenibile attraverso azioni mirate a:

a) Migliorare la produzione sostenibile e di qualità dei prodotti di ogni settore, sfruttando efficacemente le interconnessioni settoriali;

b) Favorire la biodiversità della terra e del mare, dei servizi ecosistemici e della circolarità, attraverso la creazione di nuove catene del valore, più lunghe e radicate, dove le azioni pubbliche e private si integrano ai diversi livelli regionale, nazionale e comunitario;

c) Rigenerare siti industriali dismessi e aree marginali;

d) Creare maggiori investimenti in R&I, spin-off / start-up, istruzione, formazione e comunicazione;

e) Migliorare il coordinamento tra le parti interessate e le politiche a livello regionale, nazionale e dell'UE;

f) Attuare azioni mirate per lo sviluppo del mercato.

La bioeconomia coinvolge il settore della produzione primaria - agricoltura, foreste, pesca e acquacoltura - e i settori industriali che utilizzano o trasformano le bio risorse, come il settore agroalimentare e il settore della cellulosa e della carta, e parte dell'industria chimica, delle biotecnologie e dell'energia. Il settore della bioeconomia, nella sua accezione più ampia (tra cui agricoltura, silvicoltura e pesca) conta oltre 2.100 miliardi di euro in Europa e poco meno di 20 milioni di occupati, pari al 9% del fatturato e dell'occupazione complessiva dell'UE. La bioindustria rappresenta quasi un terzo del fatturato e un quarto dell'occupazione generata dalla bioeconomia dell'UE. L'Italia ha un fatturato totale per la bioeconomia che supera i 300 miliardi di euro.

 

 

 

 

L'Italia produce oltre il 50% del riso dell'UE e il 45% della soia. In altre forniture, l'Italia è il quinto produttore di grano e il quarto produttore di mais dell'UE. Comprende una quantità significativa di grano per pasta a livello agricolo.

L'Italia ha un'economia diversificata, divisa in un nord industriale sviluppato, dominato da aziende private, e un sud agricolo meno sviluppato, con un tasso di recessione costantemente elevato. L'economia italiana è guidata in gran parte dalla produzione di beni di consumo di alta qualità prodotti da piccole e medie imprese, la maggior parte delle quali a produzione familiare.

Alcuni degli stabilimenti rinomati sono Myron L Company, Ferruzza s.n.c, EnviTec Biogas AG e Sereco Biotest. Sul totale dei terreni agricoli, i cereali occupano il 29%, le colture industriali 3%, l'orticoltura 2%, i vigneti 5%, il 9% ulivi, agrumi 1% e colture arboree 3%.

La parte settentrionale dell'Italia produce principalmente mais, riso, barbabietola da zucchero, soia, carne, frutta e latticini, mentre nella parte meridionale si trovano serre, frumento, vigneti e agrumi.

Nel settore agricolo, l'Italia coltiva:

  • Mangimi per Animali
  • Attrezzature per la Zootecnia
  • Attrezzature per l'acquacoltura
  • Prodotti organici
  • Miele
  • Fagioli
  • Pane
  • Macchinari Agricoli
  • Fertilizzante
  • Fiori Freschi Recisi
  • Verdure fresche
  • Frutta
  • Prodotti di Grano
  • Funghi e Tartufi
  • Noci e Noccioli
  • Semi Oleosi
  • Farina
  • Olio vegetale e animale
  • Pasta
  • Fibra Vegetale
  • Succo
  • Acqua
  • Pasticceria
  • Prodotti di Fagioli
  • Dolci
  • Cibo in Scatola
  • Cioccolato
  • Caffè
  • Olio da Cucina
  • Latticini
  • Alimenti Secchi
  • Fast Food
  • Pesce e Frutti di Mare
  • Alimenti Freschi
  • Alimenti Surgelati
  • Formaggio
  • Cibo HALAL
  • Macchine Agricole
  • Latte

L'Italia ha un'economia diversificata, divisa in un nord industriale sviluppato, dominato da società private, e un sud agricolo meno sviluppato, con un tasso di recessione costantemente elevato. L'economia italiana è guidata in gran parte dalla produzione di beni di consumo di alta qualità prodotti da piccole e medie imprese, la maggior parte delle quali a conduzione familiare. Alcuni degli stabilimenti rinomati sono Myron L Company, Ferruzza s.n.c, EnviTec Biogas AG e Sereco Biotest.

Le esportazioni di prodotti agricolo alimentari italiani nel 2018 sono aumentate del 7% rispetto al 2017, grazie all'ottimo andamento di alcuni prodotti rappresentativi del Made in Italy; formaggio (+ 11%), vino (+ 6%), cioccolato (+ 20%) e prodotti da panificio (+ 12%) soprattutto. L'Italia ha fatto meglio di altri grandi paesi esportatori come USA (-0,2%), Cina (+ 2,1%), Germania (+ 3,3%) o Canada (+ 3,4%).

Nel 2018 l'export alimentare italiano ha superato la soglia dei 42 miliardi di euro. L'Italia esporta principalmente prodotti di consumo negli Stati Uniti, mentre gli Stati Uniti esporta principalmente merci sfuse in Italia. Le esportazioni di prodotti agricoli e ittici statunitensi in Italia sono state di $ 1,0 miliardi e le importazioni statunitensi dall'Italia sono state di $ 4,6 miliardi.

ERNESTO BRUSA S.R.L.

in Agricultura & Alimentari

Master confectioner in sugared almonds and specialises in making wedding favors, invitations, packages and gift baskets.

Via Molini Trotti 13 21100 Varese (Varese) ITALY

Italy

Update Your Company Info


Fax: 0332 28 27 79

GRA - COM S.R.L.

in Agricultura & Alimentari

the Company is, in particular, well-known for the production of a conventional and biological butter, which is put on market with a business and private label.

90/A VIA EMILIA EST 41013 CASTELFRANCO EMILIA 4101

Italy

Update Your Company Info


Fax: +39 059 920753

COLLE BIANCO S.N.C. DI AMBROSCA ALDO & C.

in Agricultura & Alimentari

The Collebianco dairy was founded in 1986 from the experience and passion for buffalo mozzarella from the Ambrosca family. Located on the outskirts of Cilento, Collebianco meticulously selects fresh and whole buffalo milk from Piana del Sele farms. Farms

6 VIA ROMA 84092 BELLIZZI 84092 Bellizzi (SALERNO)

Italy

Update Your Company Info


Fax: 39 0828 547284

REGINELLA D'ABRUZZO S.R.L.

in Agricultura & Alimentari

Quality, tradition, innovation and a lot of passion are the basic ingredients that give birth to Reginella d’Abruzzo’s products - unique and with a special taste to please the palates of those who are in search of real tastes.

1 VIA AROTO 67039 SULMONA 67039 Sulmona (L'AQUILA)

Italy

Update Your Company Info

+39 08 64 21 02 96
Fax: +39 086 45 65 79

ASSEGNATARI ASSOCIATI ARBOREA

in Agricultura & Alimentari

Latte Arborea, i.e. Cooperativa 3A, is today the primary hub of the Sardinian dairy industry.

null LOCALITA' PRATO SARDO 08100 NUORO 08100 Nuoro

Italy

Update Your Company Info


Fax: 783,800642

UNIVERSAL FRUIT

in Agricultura & Alimentari

Manufactures range of products ranging from fruits to pickled and frozen peels to natural juices

Via Marco Antonio,1 89025 Rosarno Via Passo Icoter

Italy

Update Your Company Info


Fax: 0966 378937

LA CASARA RONCOLATO ROMANO S.R.L.

in Agricultura & Alimentari

La Casara Roncolato is a family-run Cheese Factory dating back to the 1920s run by Giovanni, Gildo and Letizia — the third generation of Roncolato Family. They retain traditional methods in making, with passion, various exclusive and appealing types of ch

1 VIA NUOVA 37030 RONCA' 37030 Ronca' (VERONA) IT

Italy

Update Your Company Info

ALPE DEL GARDA

in Agricultura & Alimentari

In 1998, with the purchase of a farm for the breeding of Brown cattle, located in the nearby Val di Bondo in the Cooperative, a new innovative impulse was created which led Alpe del Garda to consolidate its qualitative choices. The decision to exclusively

1 VIA PROVINCIALE 25010 TREMOSINE SUL GARDA 25010

Italy

Update Your Company Info

ABIT PIEMONTE CONSORZIO COOPERATIVO

in Agricultura & Alimentari

Founded as a cooperative in 1967, today Abit is a leading brand in the Piedmontese dairy sector and is part of the large Trevalli Cooperlat family.

26 CORSO ALLAMANO CANONICO GIUSEPPE 10095 GRUGLIAS

Italy

Update Your Company Info

CASEIFICIO SOCIALE MANCIANO SOC. AGR. COOP.

in Agricultura & Alimentari

The Manciano Social Dairy - Cooperative Agricultural Society was founded in 1961 by the will of 21 local breeders.

null LOCALITA' PODERE FEDELETTO 58014 MANCIANO 580

Italy

Update Your Company Info